Lecco, la mia città sul lago di Como

Tra lago e montagne: breve itinerario per scoprire Lecco e il ramo orientale del lago di Como

 

Posizione

Lecco - Como

30 km

Lecco - Bergamo

40 km

Lecco - Milano

50 km

Lecco - Lugano (Svizzera)

70 km

Lecco - Sankt Moritz (Svizzera)

112 km

Lecco - Bormio (valtellina - parco nazionale dello Stelvio)

140 km



Come si raggiunge

 

 

 

 

 

ITINERARIO CONSIGLIATO

1

Arrivo a Lecco: visita

2

Navigazione sul lago: visita di Bellagio e Varenna

3

Escursione in montagna. Scegli il percorso che fa per te

4

Visita di Como, rientro a Lecco in serata

5

trasferimento ad Abbadia Lariana e giornata di relax

6

giornata di relax con eventuale visita a Mandello, Bellano, Dervio o Colico a tua scelta

7

Ritorno a casa

1° giorno

 

 

 

2° giorno

Ecco come fare per raggiungere da Lecco due tra le località più suggestive del lago di Lecco: Bellagio e Varenna.

 

 

Il rientro a Lecco è possibile con il percorso inverso in battello oppure prendendo il treno alla stazione di Varenna Esino sulla linea Milano – Lecco – Sondrio – Tirano (direzione Milano). Costo del biglietto € 2,90 e tempo di percorrenza 20 minuti.

 

Ovviamente il tour può essere fatto al contrario. Parti dalla stazione di Lecco con il treno per Varenna (direzione Sondrio – Tirano) e da Varenna prendi il battello per Bellagio e poi il battello per rientrare a Lecco.

Varenna invece è un piccolo e pittoresco  borgo di pescatori sovrastato dal Castello di Vezio. Da non perdere la chiesa medioevale di  San Giorgio e  Villa Monastero con i suoi giardini (Via Polvani 4, Varenna; giardini + casa museo 8 € intero e 5 € ridotto. Bambini fino a 11 anni ingresso gratuito).

Un’alternativa all’utilizzo dei battelli è il SERVIZIO TAXI BOAT di Lecco che organizza tours di gruppo, aperitivi a bordo e feste per bambini.

 

 

3° giorno

Dedica il terzo giorno alle montagne lecchesi. Sono davvero numerose  le possibilità di godersi la natura e splendidi panorami sul lago percorrendo sentieri di varia difficoltà.

Ti propongo gli itinerari classici che sono un must per tutti i lecchesi. Le montagne più amate e più frequentate.

 

MONTE RESEGONE  (1875 M)

 

Partenza: frazione Versasio - piazzale della funivia che porta ai Piani D’Erna (525 m)

Arrivo: rifugio Azzoni – vetta del monte Resegone (1875 m)

Dislivello: + 1350 m

Tempo di percorrenza: dipende da quanto si è allenati. In media 2,5 / 3 ore

Segnavia: Sentiero n. 1 - bandiera rossa bianca e gialla

Difficoltà: EE

 

Il piazzale della funivia è raggiungibile con l’auto o con l’autobus n. 5. Il parcheggio costa 2 € per l’intera giornata. Sulla destra del piazzale c’è una scala che porta in basso sul sentiero, gira a sinistra e segui il cartello giallo con scritto “Tutte le direzioni”. Arriverai ad una strada asfaltata, gira a destra e prosegui in lieve salita fino a quando l’asfalto non finirà e ti troverai su un sentiero acciottolato in mezzo al bosco. Segui sempre il sentiero n. 1 indicato con bandiera rossa bianca e gialla. Durante il percorso incontrerai il borgo di Costa e il rifugio Antonio Stoppani. Prosegui sempre sul sentiero principale e segui le indicazioni per il rifugio Azzoni.

Arrivato al rifugio fai un ultimo sforzo e sali quella manciata di gradini che conducono alla croce che segnala la vetta. Il panorama da lassù è veramente da togliere il fiato: si domina l’intera città di Lecco, il lago  e le montagne circostanti.  Foto di rito e sei pronto a goderti  i deliziosi piatti che prepara il rifugista Stefano.

 

Variante: Se non vuoi perderti l’emozione di arrivare in vetta al re di Lecco, prendi la funivia che porta ai piani d’Erna. Dai piani d’Erna segui le indicazioni per il rifugio Azzoni. 

Il Monte Resegone che domina la città e il lago - vista dal lungo lago di Malgrate
Il Monte Resegone che domina la città e il lago - vista dal lungo lago di Malgrate

PIANI D'ERNA

 

Partenza: frazione Versasio - piazzale della funivia che porta ai Piani D’Erna (525 m)

Arrivo: Piani d’Erna (1375 m)

Dislivello: + 850 m

Tempo di percorrenza: in media  1,5 ore

Difficoltà: E

 

Il piazzale della funivia è raggiungibile con l’auto o con l’autobus n. 5. Il parcheggio costa 2 € per l’intera giornata. Sulla destra del piazzale c’è una scala che porta in basso sul sentiero, gira a sinistra e segui il cartello giallo con scritto “Tutte le direzioni”. Arriverai ad una strada asfaltata, gira a destra e prosegui in lieve salita fino a quando l’asfalto non finirà e ti troverai su un sentiero acciottolato in mezzo al bosco. Segui sempre il sentiero n. 1 indicato con bandiera rossa bianca e gialla. Durante il percorso incontrerai il borgo di Costa e il rifugio Stoppani, prosegui sempre sul sentiero principale, ignora le indicazioni per il rifugio Azzoni e segui la diramazione 1/a e le indicazioni per i Piani d’Erna.

Per chi non volesse camminare  può salire ai Piani d’Erna in Funivia e godersi comunque i prati, i bei panorami e degli ottimi piatti della nostra cucina locale. Puoi portare con te il tuo amico a 4 zampe solo se dotato di museruola. Se non hai una museruola con te puoi acquistarla in biglietteria al costo di 6 €. La corsa per lui è gratuita.

Ecco gli orari e i prezzi.

 

Orari Funivia

 

 

Da Lunedì a Venerdì 

Sabato

Domenica e festivi

(pausa 12.30-13.30)

(pausa 12.30-13.30)

(orario continuato)

Dal 26 marzo al 27 maggio

8.30-17.30*

8.00-18.00

8.00-18.00

Dal 28 maggio al 6 agosto

8.30-18.00*

8.00-18.30

8.00-18.30

Dal 7 agosto al 20 agosto

8.00-18.30 oraro continuato

8.00-18.30 oraro continuato

8.00-18.30 oraro continuato

Dal 21 agosto al 17 settembre

8.30-18.00*

8.00-18.30

8.00-18.30

Dal 18 settembre al 28 ottobre

8.30-17.30*

8.00-18.00

8.00-18.00

Dal 29 ottobre al 24 marzo 2018

8.30-17.00**

8.30-17.00

8.30-17.00

 

La Funivia è aperta tutto l’anno.

*Da lunedì a venerdì corse ogni 30 minuti

** Da lunedì a venerdì corse ora e con almeno 5 persone anche ogni 30 minuti.

Sabato corse ogni 30 minuti e con 5 persone ogni 15 minuti

Domenica e festivi corse ogni 15 minuti e corse continuate al raggiungimento capienza cabina. Gli orari delle corse potranno subire variazioni per cause di servizio o meteo.

 

Tariffe Funivia

     

 

Adulto

Senior (over 65)*

Ragazzo (6-12 anni)*

Solo andata o ritorno

€ 6

€ 6

€ 6

A/R feriale escluso il sabato

€ 9

€ 7

€ 6

A/R sabato, domenica e festivi

€ 10

€ 8

€ 6

 

*La riduzione senior (over 65) si applica previa presentazione di documento. Funivia gratuita per i bambini sotto i 6 anni. 

 

La funivia che da Lecco sale ai Piani d'Erna
La funivia che da Lecco sale ai Piani d'Erna

GRIGNA MERIDIONALE

 

Proposta 1: Vetta della Grigna Meridionale

 

Partenza: Località Piani Resinelli (1276 m)

Arrivo: Vetta della  Grigna Meridionale (2177 m) – Bivacco Ferrario

Dislivello: + 901 m

Segnavia: Sentiero n. 7 Cresta Cermenati

Tempo di percorrenza: dipende da quanto si è allenati. In media 2 ore

Difficoltà: E

Si parte dalla località Piani Resinelli che si raggiunge da Ballabio (LC) dopo una salita di 14 tornanti. Da Lecco puoi andare in autobus con la linea n. 7 o in auto. Arrivati ai Piani Resinelli segui le indicazioni per il rifugio Carlo Porta e per il sentiero n. 7 Cresta Cermenati.

 

Questo è il sentiero più facile per arrivare in vetta. Non presenta difficoltà a parte il fatto che è piuttosto ripido e si sale a tratti su roccette. E’ comunque ampio e ben segnalato. In vetta non ci sono rifugi ne acqua. Troverai il bivacco Ferrario a disposizione degli escursionisti in caso di necessità. Di ritorno ai Piani Resinelli potrai rifocillarti presso “Il forno della Grigna”, panificio, pasticceria e griglieria dove potrai assaggiare molti prodotti locali. 

 

Grigna Meridionale (2187 m. slm)
Grigna Meridionale (2187 m. slm)
Grigna Meridionale - Cresta Cermenati
Grigna Meridionale - Cresta Cermenati

Proposta 2: Rifugio Rosalba

 

Partenza: Località Piani Resinelli – Via alle Foppe  (1180 m)

Arrivo: Rifugio Rosalba (1730)

Dislivello: + 550 m

Segnavia: sentiero n. 9 bandiera bianca e rossa

Tempo di percorrenza: 1,5 ore

Difficoltà: E

Il luogo di partenza è sempre la località dei Piani Resinelli raggiungibile con l’auto o con lautobus n. 7 da Lecco. Questa volta però l’attacco del sentiero si trova in Via delle Foppe. Per raggiungerla devi svoltare a destra poco prima della chiesa in una stradina che scende per qualche chilometro. Al termine della strada comincia il sentiero. Se sei in auto ricordati che i posti per parcheggiare non sono molti.

Da via delle Foppe segui il segnavia n. 9 e le bandiere bianche e rosse.

Questa è sicuramente un’escursione semplice che consente a tutti di immergersi fra le guglie della Grigna meridionale. Il sentiero non presenta difficoltà anche se è bene prestare sempre la massima attenzione quando si cammina in montagna.

 

MONTE SAN MARTINO

 

Partenza: Località Rancio – Lecco (360 m)

Arrivo: Chiesetta del San Martino – rifugio Piazza (767 m)

Dislivello: + 407 m

Segnavia: segui le indicazioni per Monte San Martino – sentiero n. 52

Tempo di percorrenza: 45 min

Difficoltà: E

Bellissima passeggiata che consente in poco meno di un ora di cammino di godere di una vista spettacolare sulla città di Lecco e il suo lago. 

Arrivati alla chiesetta, se sventola la bandiera italiana significa che il rifugio Piazza è aperto (di solito ogni domenica e festivi – gestito da volontari)

4° giorno

Il 4° giorno dedicalo alla visita di Como.

Da Lecco dista circa 30 km e si può comodamente raggiungere in auto o con l’autobus della compagnia ASF autolinee in partenza dalla stazione ferroviaria di Lecco che giunge a destinazione alla stazione San Giovanni di  Como dopo circa 1 ora e 15 minuti di viaggio.

I biglietti puoi acquistarli presso l’edicola della stazione. Per ulteriori informazioni consulta il sito http://www.asfautolinee.it/content/it/home

Como è facilmente visitabile a piedi in un giorno. Dalla stazione San Giovanni prosegui per 5 – 10 minuti a piedi e ti troverai in Piazza Alessandro Volta, nel cuore della città. Prosegui per via fratelli Cairoli e ti troverai sul bellissimo lungo lago di Como. Prosegui verso sinistra e potrai vedere il monumento Life Electric, il tempio Voltiano e il monumento ai caduti. Percorri l’intera passeggiata fino  a Villa Olmo (Via Simone Cantoni, 1 22100 Como – ingresso gratuito).

Di ritorno verso il centro passeggia nelle suggestive vie medioevali , visita il Duomo, il teatro sociale, Piazza San Fedele, Porta Torre e le mura cittadine.

Da non perdere la salita al piccolo borgo di Brunate con la funicolare, in servizio dalle ore 6.00. alle ore 22.30 ogni 15 minuti circa,  il sabato e durante il periodo estivo il servizio è prolungato fino alle ore 24.00. Le tariffe sono le seguenti:

biglietto ordinario € 3,00; biglietto andata e ritorno € 5,50; biglietto ridotto € 2,00; biglietto andata e ritorno ridotto € 3,20.

 

Da Brunate potrete ammirare uno dei più bei panorami sul lago di Como.

5° giorno

Dopo le visite dei giorni scorsi è giunto il momento di prendersi un po’ di riposo. Ti consiglio di andare nel paese di Abbadia Lariana a 7 km a nord di Lecco e di trascorrervi un paio di notti.

Abbadia Lariana è un piccolo paese affacciato sul lago di Lecco ed è l’ideale per rilassarsi sulle sue bellissime spiagge e godere del sole e del lago, qui particolarmente bello e soprattutto balneabile.

Si raggiunge in auto da Lecco percorrendo la strada statale 36 e prendendo l’uscita “Varenna, Mandello, Abbadia”, oppure con il solito e comodo treno da Lecco con direzione Sondrio - Tirano in 7 minuti al costo di € 1,80 a tratta.

Abbadia Lariana è molto piccola e richiama moltissimi turisti e abitanti del posto soprattutto nei fine settimana. I parcheggi disponibili, la maggior parte  a pagamento sono pochi  e si pagano con il sistema del “gratta e sosta”. I tagliandi si acquistano presso gli esercenti di Abbadia.

Ecco le spiagge  più famose:

-        Spiaggia davanti al Camping spiaggia (Via al Campeggio 5 – Abbadia Lariana)

Bella spiaggia di ciottoli bianchi. Servizi, bar e ristorante

-        Spiaggia parco Ulisse Guzzi (Piazza della Costituzione Repubblicana, 135 - Abbadia Lariana)

Parco molto ampio con prati, piante con ombra e  spiaggia di ciottoli bianchi. Bar e servizi.

-        Parco di Chiesa Rotta  (Via Lungo Lago) 

Bellissimo parco con prato ben tenuto, giochi per bambini, spiaggia di ciottoli, Bar e servizi.

6° giorno

Il sesto giorno puoi dedicarlo a qualche altro paese della sponda destra del ramo orientale del lago. Mandello del Lario, Bellano, Dervio, Colico.

Quest’ultima è sicuramente una cittadina molto viva e piena di turisti e appassionati di sport acquatici grazie alle sue coste spesso lambite da un vento costante. Se vuoi praticare sport quali canoa, wind surf e kite surf ci sono numerosi negozi che noleggiano l’attrezzatura necessaria, che organizzano corsi per principianti e più esperti ed escursioni di mezza giornata o per la giornata intera. Prova questo:

http://www.kts40.com/

 

Ad una manciata di chilometri da Colico di sicuro interesse è l’Abbazia di Piona (Via Abbazia di Piona, 55, 23823 Colico LC) dove sembra che il tempo si sia fermato. Si trova direttamente sul lago in un luogo ricco di vegetazione, circondata da ulivi e alberi da frutta. Regna ovunque la tranquillità e il silenzio.Ancora oggi è abitata da monaci dediti alla preghiera e alla preparazione di liquori a base di erbe, unguenti contro i dolori di vario tipo, caramelle e confetture di frutta che sono in vendita nel loro piccolo negozio. 

7° giorno

Purtroppo la tua splendida vacanza è terminata. Ti aspetta il viaggio di ritorno.

 

Alla prossima avventura !!!

Scrivi commento

Commenti: 0